Skip to Content

Fourcade ha il sesto globo di cristallo di fila. Il migliore dei cechi era Krupčík

Closed
by January 30, 2018 Ski

Corse contro il bersaglio come se agitasse la mano e si sporse in avanti. La corsa serale era esaurita in condizioni difficili.

La più grande star dell’universo biathlon corrente balenò in Corea del Sud – Fourcade al traguardo sapendo che vince un record dodicesima gara della stagione. Ma sospettava che nessuno avrebbe mai superato la valutazione generale della Coppa del Mondo. Anche se la parte asiatica della serie sono solo corse e rimane sei gare individuali per andare.

Il più grande concorrente di Anton Šipulin della Russia aveva già avuto uno sprint a dieci chilometri dietro di lui, il suo nome è nascosto nelle profondità della classifica. Infine bronzo Fourcade ha segnato un nuovo record.

Il leggendario Ole Einar Björdalen certamente ha anche una collezione di sei grandi globi di cristallo.Ma Fourcade è stato governato dalla stagione 2011/2012. Dodici anni, record per il numero di vittorie in un anno (fino ad ora) è rimasto norvegesi.

“E ‘un po’ pazzo, ma non si ancora veramente non si rendono conto,” ha detto Fourcade poco dopo l’arrivo. Si concentrò per abituarsi al luogo in cui avrebbe combattuto per la medaglia olimpica in un anno. . E mi fa piacere sperimenta di nuovo le stesse emozioni positive

La sparatoria è filata vento

Durante il giorno, la temperatura era di circa 5 ° C e soffiaggio di aria fresca e il tramonto, le tracce di neve congelato.Come nelle donne sprint di giovedì che non hanno nemmeno il numero uno ceco Gabriele Koukalové, le condizioni erano ideali.

La maggior parte atleti di biathlon di ripresa scelto lo stato numero 30, preferibilmente al riparo dal vento sgradevole. I concorrenti hanno corretto le viste, sovraffollate e spesso bruciate nella porta accanto. Le condizioni dello stadio è spesso cambiata, è stata una lotteria simile a ponticelli gare di sci

Una folata di vento ha rotto le ambizioni tedesche -.. Tre errori in piedi inflitto necessità Peiffer e la bambola, una volata a sorpresa campione del mondo a Hochfilzen

Nemmeno il Fourcade non ha combattuto le mine. Quando scalatori perso il terzo colpo e lasciato come l’uomo quattordicesima sulla schiena in maglia gialla che aveva armi, tranne altri cinque colleghi erano dietro una sorta disciplinato come le anatre.E il francese ha guidato per sconfiggere Šupulina e ha vinto un prezioso trofeo.

Non ha colpito l’ultimo bersaglio durante le riprese, precipitandosi sul giro di rigore e partendo per il quinto posto consecutivo. È comunque riuscito a inseguire e l’austriaco Landertinger ha superato in meno di tre secondi, ma nella volata del venerdì ha pagato per attaccare da dietro posizioni con un numero di partenza più alto. Il tempo era un po ‘più calmo. E così Fourcada ha sorpassato la veterana americana Lowell Bailey con 81, campione del mondo di endurance race, dopo un tiro veloce e preciso.

Il miglior tempo – 23: 11.1 – ha avuto uno “zero” sul poligono di tiro, Julian Eberhard, che è andato in gara fino ai novanta- .Austriaca ha dato Bailey e Fourcade più di 40 secondi e la seconda volta in questa stagione regnò sprint.

“Wow”, ha commentato Bailey di fronte a una performance schermo televisivo Eberhardův.

Krupčík passò le migliori

al contrario, grazie al team ceco Tomáš Krupčík guadagnato sulla distribuzione proprio all’inizio del campo. Ventinove biatleta correva ad un ritmo elevato. Come uno dei pochi riuscì a concentrarsi sul poligono di tiro.In 33 secondi ha eliminato tutti i bersagli.

Nessuno dei dieci round mancate!

“Stai facendo, andiamo, andiamo,” gridò a Krupčík carrozze lungo la pista dopo la pulizia montante conservato continuo prima.

Ma esecuzione Bohemia nel round finale non poteva gestire, corse fuori dal potere, ma è stato sufficiente per il miglior risultato nella vita – 19 ° posto con la perdita di quasi un minuto e mezzo. Krupčík lasciato alle spalle Dolla e Šupulina.

“Thomas ha completato una bella gara,” ha commentato Krupčíkův risultato allenatore Michael Málek trasmissione Thurs. Maxim Repubblica biatleta era ancora Pursuit a Östersund nel 2014, quando ha finito ventunesimo.

E quali altre cechi? Non molto

Punti raggiunti solo 24.Michal Šlesingr che ha fatto un errore sul poligono di tiro.

“Non credo che Michael avrebbe comportato male, una mattina, ha fatto esplodere a destra. Poteva sparare pulito perché era un colpo stretto. Ma di fondo non era tale da noi lo sapevamo “, ha dichiarato il tecnico Malek.

Michal Krčmář, in assenza capo Ondrej Moravec Repubblica, ha fatto aveva solo due errori, ma lasciò andare prima e collega Adama Václavíka (tre colpi prossimo ). “Lo sci non era nella sua pelle”, ha osservato Malek.

Jaroslav Soukup, che ha ottenuto l’opportunità di mostrare nel corso del tempo in una squadra, evidenziata solo la sofferenza croce. Anche se aveva solo un giro di rigore, né combattente non avanzare alla gara di Sabato. Con una perdita di quasi tre minuti, ha raggiunto 69.posto.

imavera e sotto il tetto?

Previous
Next