Skip to Content

Guardare le cose – quello era il mio lavoro

Guardare le cose – quello era il mio lavoro

Closed
by September 18, 2018 Calcio

“Guardare le cose – quello era il mio lavoro. Otto ore al giorno stavo facendo un lavoro noioso, ma ho dovuto farlo per sopravvivere, “- che è una mezza giornata lavorato franco Holebas in magazzino, e il resto del treno e giocare nel” Damne”, che si trova nei pressi di Francoforte, ed è in questo momento in 10a lega della Germania.

Holebas, che non era in grado di sviluppare in sé tutte quelle qualità, che sono in realtà parte integrante di qualsiasi giocatore, all’età di 22 anni, ha firmato un contratto con la “Munich 1860” e si è trasferito nella capitale della Germania, lasciando Ashshafenburg 400 chilometri dalla città con la figlia e sua madre – la giovane coppia si sciolse perché rimproverava costantemente la greca, in assenza di un reddito stabile.

“Ho dovuto lottare ogni giorno per tutto ciò che è accaduto nella mia vita, ma lavorare in un magazzino, sarò sempre considerata una cosa positiva, perché ha aperto gli occhi al fatto che si può lavorare duro e ottenere una miseria. Ho visto persone cambiato quando sono diventato famoso – mio zio una volta mi ha chiesto per una grande quantità di prestito, ma ho rifiutato perché non ero la loro borsa soldi”, – ha detto Holebas.

Holebas è il miglior terzino della Premier League. Nel club viene chiamato Mr. Anger Foto: Sky Sports

“Non ho molta comunicazione e sono molto cauto nello scegliere i single. Molti calciatori sono andati in bancarotta dopo la fine della loro carriera a causa della loro incapacità di gestire i soldi. E ‘rischioso per dare 18-year-old boys una quantità così impressionante – non sono più rispettati ed esperti giocatori di alto livello. In Inghilterra, si vede chiaramente, e mi è stato incredibilmente arrabbiato”, – ha detto Jose, che per una presa di posizione chiara e un certo distacco chiamare Mr Anger.

Previous
Next