Skip to Content

Hai scelto la tassa di acclimatazione? Tutto ha i suoi pro e contro, dice il capo pescatore Rybář

Closed
by December 26, 2017 Ski

“Mi sento acclimatato”, ha detto a Gabriela Koukalova in un’intervista per Radio Radiožurnál. “Oggi ho dormito tredici ore e mezza, il che non è normale per me. Il corpo è ancora doloroso in arrivo. ”

Tuttavia, l’allenatore Zdeněk Vítek non si è fermato:” Il nostro ultimo arrivo in Corea era molto da sapere. Siamo arrivati ​​all’ultimo minuto, forse oltre il limite. ”

Ad esempio, i francesi e i tedeschi hanno viaggiato in Asia sabato.

I cechi inizialmente volevano volare domenica attraverso Francoforte. “Ma c’era un problema con le armi”, ha spiegato Ondřej Rybář, il regista, che è rimasto nella Repubblica Ceca questa volta. Hanno preso il volo del lunedì per Amsterdam.

L’ex termine del sabato è stato respinto.

“Gennaio, abbiamo sacrificato tutti la preparazione per il campionato del mondo. Questo è stato un anno cruciale per noi “, ha affermato Fisherman. “Poi c’era anche bisogno di loro per indulgere. Noi non voglio che abbiano avuto tre giorni di nuovo a casa di leva e partono per altre tre settimane di distanza ”

in una notte un massaggio

la vecchia regola familiare empirica: il terzo giorno dopo l’arrivo è critico

i cechi ha corso il giorno successivo

..” ci sono due possibilità acclimatazione: vola abbastanza avanti o cerca di arrivare alla sede il prima possibile prima delle gare. Abbiamo provato la variante numero 2.Ogni cosa ha i suoi pro e contro “ha detto il pescatore

Martin Fourcade prima che gli uomini sprint di oggi (da 11 ore) a un dibattito con Michal Šlesingr descritti:.” Mi addormento ora in una notte e la mattina sveglia bene. Con il passaggio a l’ora locale ora non ho alcun problema “.

Ma i cechi non ha molta voglia di muoversi.

Eva Puskarčíková dopo lo sprint finché una notte sdraiato su un massaggio. “Andiamo a Verča Vítková tra la terza e la quarta ora locale”, ha detto. Altri cechi vogliono mantenere il più possibile in un tempo europea.

“Ci siamo alzati alle 10:30. E solo per fare colazione in hotel, perché il pranzo era un allenamento “, ha detto Schlesinger.Ritengono che tornare nella zona europea per un’altra Coppa in Kontiolahti sarà più facile per loro martedì prossimo rispetto ad altri. “Siamo in Corea per un tempo relativamente breve, solo una settimana”, ha ricordato Rybář.

L’anno prossimo pianificano in vista delle Olimpiadi in Corea, ovviamente un arrivo molto precedente. Quest’anno, tuttavia, il problema della tazza locale non consiste solo nell’acclimatazione. Dopo il picco del campionato o delle Olimpiadi, è sempre difficile riavviare la mente e il corpo che sono rimasti in standby per così tanto tempo.

Il 2014 si è ammalato.Laura dahlmeier ultimi Campionati del Mondo di Oslo, dove ogni gara ha vinto una medaglia, viaggiato alle Finali di Coppa in Russia -. E improvvisamente era in volata trentaseiesimo

“chiaro velocemente la testa e ricominciare da capo guardare avanti ad un altro gare, quindi è la mia ricetta in questo momento “, ha detto il tedesco aveva già informato dopo il trionfo di Giovedi.

Koukalová trovato per le sue uniche parole di ammirazione: “Laura è incredibilmente preparato e ora ha concorrenza. Lei è migliore di me e voglio che lei vinca il cuore.Ora ho intenzione di più per il secondo posto nella Coppa che ho voluto mantenere ”

Il pescatore sa che cosa è in questo senso il lavoro della mente umana ingannevole:”.. Dopo il periodo di alta stagione viene recessione e funzionante la vostra concentrazione “Di conseguenza, era contenta che Koukalová fosse ben accordata a Praga quando partì per l’Asia.

Sprint capo allenatore ha osservato: “Anche se in volata ha preso 46 secondi la perdita da jogging, non considerano molto più di un problema. Solo quattro ragazze erano malandate, poi c’era un gruppo che includeva Gabča. Il problema erano le sue due ferite. Ma lasciate dea infallibile “.

Koukalová corpo fa male in ritardo acclimatazione è ruvida nella discesa ha avuto grossi guai.Dal tono della sua voce, ma ancora mantiene la mente in modo positivo.

“Anche se non ho posto in decine, mi fa piacere che sono qui e che posso provare quello che sto aspettando per un anno. Prendi un fucile, ogni collina, ogni turno. Per me è un’esperienza da pagare “, ha detto nel microfono Radiožurnál.

Che cosa dice Dahlmeier? “Voglio la Corea a prendere i pensieri più positivi per poi durante tutto l’anno per le Olimpiadi goduto”.

Si vuole fare lo stesso.

“Già mi immagino come corsa del prossimo anno. “

Previous
Next