Skip to Content

Il gallese Chris Coleman vuole “più calcio di campagna” dopo la gioia di Euro 2016

Closed
by February 16, 2019 Scommesse

Come Chris Coleman ha riflettuto su un’estate in cui ha ammesso che la sua testa era stata trasformata dalla prospettiva di un lavoro in Premier League, il manager del Galles ha ripensato a quelle scene straordinarie a Cardiff dopo Euro 2016 quando più di 200.000 persone fiancheggiavano le strade per accogliere la squadra e parlarono di come la sua “disperazione” di sperimentare più o meno la stessa avesse alimentato il suo desiderio di rimanere. Strada verso la Russia 2018: come andranno l’Irlanda del Nord, la Repubblica e il Galles?Per saperne di più

L’interesse di Hull City nell’offrire al 46enne un percorso per la gestione del club al più alto livello è stato preso in seria considerazione, indipendentemente da quale posizione avesse preso la Football Association of Wales – il governo corpo abbattuto approccio di Hull – Coleman ha dato l’impressione che la forza di gestire la squadra nazionale sarebbe stata troppo forte per arrendersi.

Parlare candidamente e con passione alla vigilia della partita di qualificazione alla Coppa del Mondo di apertura 2018 del Galles contro la Moldavia Lunedi, a Cardiff, Coleman ha insistito perché il suo entusiasmo fosse più forte che mai e sembrava intenzionato a fare tutto quanto è in suo potere per guidare il paese alle finali in Russia, dopo di che ha intenzione di dimettersi come manager. p>

“Nel mio settore, se qualcuno chiama, specialmente in Premier League, ovviamente la tua testa si gira un po ‘”, ha detto. “Ma il fattore prioritario per me era cercare di qualificarmi di nuovo e andare ad un torneo importante: ho ancora fame e desiderio per questo, quasi la disperazione di farlo di nuovo, avendo assistito alle scene in estate.Dovrei usare quella parola ‘disperato’ per essere sicuro che lo rifaremo o dare il colpo migliore.

“Ho detto dopo [Euro 2016] che questa sarà la mia ultima campagna. Un altro è abbastanza per me. Ma al momento, seduto qui, non è abbastanza. Ne voglio ancora. Voglio ancora un po ‘di calcio in campagna e voglio ancora un po’ di torneo di calcio. Voglio assicurarmi che facciamo ciò che abbiamo fatto nell’ultima campagna. “

Ha aggiunto:” Il Campionato Europeo, quello che è successo è stato molto al di là del mio o dei nostri sogni. È stata un’esperienza incredibile. Se sei un manager di club e le cose stanno andando bene, è una bella sensazione perché hai tutta la città dietro di te.Se sei il manager del tuo paese e sta andando bene, e hai un’intera nazione orgogliosa di te – Non posso descrivere come ci si sente.

“Sono stato anche sull’altro lato, dove l’intera nazione non è molto felice con te, e tu vuoi solo stare in casa tua. Quindi l’ho visto per primo. Ma è da lì che è nata tutta la nostra solidarietà. Non puoi fabbricare spirito di squadra; non viene dall’avere una buona nottata e una risata. Viene fuori dai momenti difficili insieme e viene fuori dal back-end, ed è quello che abbiamo fatto. “

Una cosa che Coleman non si aspetta è una sorta di sbornia dal loro successo al Campionato Europeo. L’importanza di ciò è stata comunicata ai giocatori il primo giorno in cui hanno riferito.Il capitano del Galles, Ashley Williams, ha dichiarato: “Ci siamo riuniti e abbiamo fatto un video sugli Euro, solo per rivivere un paio di quei ricordi e rivivere com’era. Era importante riconoscere ciò che facevamo ed era anche importante metterlo a letto un po ‘- usa l’esperienza e andare avanti “.

Coleman sa anche che la campagna di qualificazione sarà diversa questa volta . Ha sottolineato che il Galles, che ha raggiunto le semifinali a Euro 2016, ora è visto come un cuoio capelluto.Sono i migliori semi del Gruppo D, al 11 ° posto nel mondo e il gestore si aspetta che gli avversari siano molto più cauti nel loro approccio di conseguenza, specialmente nelle partite casalinghe, dove il Galles potrebbe aver bisogno di essere paziente quando si tratta di abbattere squadre.

Coleman ha giocato nella squadra del Galles che ha subito l’ignominia di una sconfitta per 3-2 contro la Moldavia nel 1994, non molto tempo dopo che il paese aveva stabilito la sua indipendenza dopo lo smembramento dell’Unione Sovietica. Il manager è stato anche veloce nel portare la partita di Andorra all’inizio della campagna di qualificazione per Euro 2016, quando Gareth Bale ha segnato un gol in ritardo per risparmiare al Galles l’imbarazzo di quello che sarebbe stato un progetto umiliante.

Realisticamente, però, il Galles non dovrebbe avere problemi contro la Moldova.I veri test, contro Austria, Serbia e Repubblica d’Irlanda, ci aspettano.

“Questo è un gruppo difficile per noi per diversi motivi”, ha detto Coleman. “Ma è fattibile se riusciamo a capirci qualcosa e assicurarci che siamo molto concentrati. Se restiamo così, abbiamo ancora una buona possibilità di lottare per qualcosa di speciale. “

Previous
Next