Skip to Content

Il leggendario Barrasso attende la sfida in sloveno

Closed
by January 16, 2018 Hockey su ghiaccio

BRATISLAVA. Tom Barrasso, nuovo allenatore del portiere di hockey su ghiaccio Tom Barrasso, attende una nuova sfida e crede che li preparerà per la leadership e il successo del team. Sebbene il leggendario americano non sia la prima volta in Slovacchia, non ha ancora avuto il tempo di conoscere la capitale o il paese. I portieri devono essere i leader

Barrasso è arrivato a Bratislava domenica e lunedì ha guidato i portieri alla formazione. Anche se ha avuto meno problemi di time-shifting, ha goduto del primo incontro con la squadra.

“È emozionante essere qui e incontrare i giocatori, è meglio se sei sul ghiaccio e puoi lavorare direttamente con ogni giocatore di hockey.Mi sono divertito “ha detto poco dopo la fine della sessione mattutina di allenamento.

Slovan sarà il suo compito principale di preparare un paio di goalie canadese Michael Garnett e Barry Brusta.

” Sono entrambi molto bravi ed esperti , formerà lo scheletro di base della squadra. Penso che se la squadra deve avere successo, i portieri devono essere leader. Il mio compito sarà quindi prepararli in modo da avere la possibilità di vincere ciascuna delle nostre partite. Non vedo l’ora a questa sfida “, ha detto Barrasso, che ha giocato tutta la sua ProfiKariéra nella NHL con i Pittsburgh Penguins hanno vinto negli anni 1990 -. 1992 due Stanley Cup Lesse la storia della slovacca di hockey

Il primo incontro con lo Slovan ha avuto luogo meno di un due settimane.Barrasso ancora in attesa di altre offerte, inoltre, ha dovuto tavolo l’accordo nel campionato italiano per il posto di capo allenatore. Ma alla fine decise per lo slavo.

“KHL è il secondo miglior campionato del mondo e credo che ogni giorno per allenare grandi giocatori è quello che l’allenatore vuole. Qui a Slovan, ho l’opportunità. Penso che sia stato il risultato logico della situazione. ci sono due portieri dal Nord America, così hanno voluto lavorare con loro e allenatore dal Nord America. Abbiamo una lingua e caratteristiche di hockey comune. so che entrambi gli stili di trapping.Penso che aveva un senso per Slovan, e per me “ha detto Commentando l’accordo.

Prima di venire in Slovacchia sono riusciti a studiare brevemente le realtà del hockey locale.” Ho letto la storia della slovacca di hockey, non solo slavi . So che è un paesaggio da hockey molto appassionato e la gente ama l’hockey. Sono entusiasta di essere qui e che noi giochiamo ogni notte di fronte a uno stadio tutto esaurito e una grande atmosfera. “Ha lavorato già in Magnitogorsk

Cinquanta anni Barrasso ha già esperienza nella KHL. Nella stagione 2012/2013 ha lavorato come assistente allenatore Metallurg Magnitogorsk.

“Venendo alla Russia non ho preso alla leggera, ma è stata una grande sfida.E ‘stata una possibilità di allenarsi in un nuovo paese, una nuova città, dove ho incontrato un sacco di grandi persone. L’allenatore dal Nord America è la possibilità di conoscere un diverso stile di hockey, di cultura e di grande esperienza. Mi sono divertito. Sono sicuro che solo ciò che sarà questo anno qui a Bratislava “

Nella stessa stagione ha cercato di Bratislava, ma un sacco di esso non l’ha fatto, inoltre, ci sue accuse perso 3:.. 4, dopo la sparatoria. “a quel tempo non ho avuto il tempo per conoscere la città. Ho letteralmente visto solo l’hotel, il ristorante e lo stadio “ha detto. Le vincite eccezionali possono

Barrasso è per Slovan ha deciso, anche se sapeva cosa aveva problemi finanziari del club la scorsa stagione.” Sapevo della situazione, ma per quanto ne so, è stato risolto.Non vedo l’ora l’opportunità di lavorare qui con i giocatori “, ha detto.

Barrasso conclusa carriera attiva nella stagione 2002/2003 con la maglia di St. Louis. Prima messa in campo all’estero per Carolina, Toronto e Ottawa, dodici stagioni laureato Pittsburgh.

Stati Uniti è stata rappresentata alla Coppa del mondo 1986 e di conseguenza sulle locali 2002 Olimpiadi invernali di Salt Lake City. Dopo il suo ritiro, ha lavorato nel periodo 2007-2009 come allenatore dei portieri Carolina, poi nel 2012 è stato assistente allenatore. la stessa funzione si è anche esibito nel 2012/2013 presso Metallurg Magnitogorsk.

Previous
Next