Skip to Content

In tutti gli altri aspetti è stato un momento

In tutti gli altri aspetti è stato un momento

Closed
by May 16, 2018 Calcio

In tutti gli altri aspetti è stato un momento di speranza per Preben, che è andato aumentando, e ha firmato un contratto con la “Verona” della Serie A italiana A.

L’inizio del decennio, “Verona” ha passato in serie B, e nel 1981 un po ‘e non retrocesso in Serie C1. L’allenatore del Savior Osvaldo Bagnoli. Nel 1985, Verona ha già festeggiato il titolo di serie A, terminando al sesto posto nell’anno precedente. “Verona” è stato un ospite frequente delle finali della Coppa Italia, dove ha perso soprattutto.

L’arrivo di Preben Elkjær Larsen ha avuto un impatto positivo sullo stato d’animo del club, che ha creduto nella possibilità di un altro oro, “Juventus” invecchiando davanti ai nostri occhi, “Roma” sta subendo un processo di ristrutturazione sotto la direzione di Sven-Goran Eriksson, “Milan” sta guadagnando slancio, e “Inter” non è stato possibile raccogliere dai giocatori la squadra.

“C’erano vodka, non whiskey e due ragazze, non una.” La storia della leggenda danese Preben Elkjær-LarsenPhoto: Verona, Blogspot

Fortunatamente per Elkier-Larsen, Verona era pronta a non perdere l’occasione. Aveva un piano chiaro e una squadra brillante. Come parte della sanzione fosse il portiere Claudio Garella, tedesco-occidentale difensore Hans-Peter Briegel, centrocampisti Pietro Fanna e Antonio Di Gennaro e l’attaccante Giuseppe Galderisi. Aggiungere a una squadra del genere Elkier è stata semplicemente una decisione brillante.

squadra a rimanere imbattuto, e la loro ricerca per il campionato sembrava scontato fino a gennaio. Nel mese di febbraio, la sconfitta di “Udinese” con un punteggio di 5: 3 (Preben Larsen Elkjær ha segnato la quinta), infine, ha convinto il pubblico della inevitabilità della scudetto.

Ad aprile, tuttavia, i nervi iniziarono ad arrendersi, ma anche una spiacevole sconfitta del “Torino” non fermò “Verona”, che celebrò il campionato. Era l’obiettivo di Elkjer-Larsen che divenne fatidico. Nell’ultima partita ha anche messo la mano alla vittoria 4: 2 su “Avellino”.

La stessa partita a Copenaghen contro l’URSS è avvenuta solo due settimane e mezzo dopo quella vittoria. Elkjier-Larsen ha goduto della forma migliore della sua vita e si aspettava solo grandiosità da lui.

Previous
Next