Skip to Content

Per Mertesacker: “Come manager dell’accademia dell’Arsenal sfiderò la mentalità dei giocatori”

Closed
by July 5, 2019 Scommesse

La mia esperienza mi ha insegnato che semplicemente non puoi fare abbastanza. Ad esempio, ero un grande fan dello yoga sin dall’inizio perché avevo visto che migliorava la stabilità e la flessibilità.

Anche all’età di 33 anni ero uno dei più flessibili dell’Arsenal quando si trattava di i miei muscoli della schiena. Quasi nessuno è venuto alle sessioni di yoga che il club ha offerto. Spesso eravamo solo in quattro: Héctor Bellerín, Nacho Monreal e Tomas Rosicky.

I giovani giocatori che sono stati promossi alla prima squadra hanno sorriso a questi esercizi. Pensavano che stessimo meditando. Erano felici con la palla ai loro piedi ma per tutto il resto c’era una mancanza di desiderio. “Gioco a calcio e mi alleno.È abbastanza. ”

Ma no, non è abbastanza quando vuoi mantenere un certo livello per un lungo periodo o vuoi migliorare.

O stai imparando da zero, l,[[370a378aaf0576609a4f74595d088356from your parents and the teachers and coaches around you, to take responsibility, or you don’t do it at all.l,[[370a378aaf0576609a4f74595d088356This is the kind of dumbing down we must fight against.l,[[370a378aaf0576609a4f74595d088356Facebook Twitter Pinterest A young Per Mertesacker does some studying in between all the football.l,[[370a378aaf0576609a4f74595d088356Photograph: Ullstein Buchverlage/Weltmeister ohne Talent

In the autumn of 2017 an under-18 player came and asked whether we could sit down for a chat.l,[[370a378aaf0576609a4f74595d088356I nearly fell over, I was so surprised.l,[[370a378aaf0576609a4f74595d088356That hadn’t happened in the six and a half years I had been there.Voleva parlarmi di leadership.

Ho usato molta energia cercando di convincere i compagni di squadra che avrebbero dovuto fare di più per i loro corpi e provare nuove cose. Ma lavorare a lungo termine per migliorare le loro debolezze? Quasi nessuno.

Quando mi sono infortunato contro Sunderland [nella stagione 2011-12] ho iniziato a lavorare con Lars Lienhard. Un ex atleta, è uno scienziato sportivo e un pioniere quando si tratta di allenamento controllato neurologicamente.

Lavorare con lui è stato un enorme successo. Assumiamo sempre che possiamo correre e vedere correttamente perché niente fa male. Ma questo è un errore.Lars mi ha mostrato che i nostri occhi sono un fattore determinante in tutto, soprattutto quando si tratta del nostro tempismo. La ricapitolazione: iscriviti per un riepilogo settimanale della nostra migliore copertura sportiva

Alla mia destra il mio tempismo è stato super ma ho avuto la sensazione che il mio occhio sinistro non fosse proprio all’altezza. Perché era quello? E fu possibile allenarsi e migliorare [l’occhio sinistro] in modo che non dovessi girare tutto il mio corpo per guardare a sinistra? Tutto ciò significava che nel 50% delle volte la palla veniva verso di me, il mio cervello diceva: “Ehi, non posso davvero vedere quella palla, quindi non ho intenzione di saltare per essa”.

E dato che il mio occhio sinistro non stava davvero guardando la palla, mi stavo sempre torcendo il collo per usare l’occhio destro dominante.

Il calcio non si occupa davvero di queste cose, nonostante possano essere decisive.I giocatori preferiscono sollevare pesi, stare da soli con i loro manubri – ma come mi aiuta in campo?

Durante gli esercizi con Lars si vedeva chiaramente che i miei occhi si muovevano in modo diverso quando un oggetto mi stava avvicinando. Il mio occhio sinistro è rimasto sempre nel mezzo piuttosto che focalizzato sull’oggetto.

Mi ha mostrato come rafforzare l’occhio sinistro. Avevo una patch sull’occhio destro, costringendo il mio occhio sinistro a concentrarsi sugli oggetti. E dopo poche settimane ho potuto davvero notare la differenza nei giochi. Se c’era una palla alta dalla sinistra, avevo una sensazione molto migliore di dove sarebbe finita. Facebook Twitter Pinterest Per Mertesacker capeggia la palla durante la vittoria per 4-1 dell’Arsenal contro Newcastle nel 2014.Foto: Adam Davy / Empics Sport

Con l’aiuto di Lars sono rimasto senza infortuni per quattro anni e mezzo. Incontrarlo mi ha cambiato la vita da calciatore.

L’importante era fare esercizi prima dei giochi e aggiustare gli occhi. Un esempio è stato un tipo di push-up per gli occhi. Porta una matita verso il tuo naso e costringi i tuoi occhi verso il centro. Quando lo fai al campo di allenamento molte persone pensano: “Cosa sta facendo adesso? È completamente stupido? “Arsène Wenger:” Non ho svuotato la mia scrivania e in un certo senso sono ancora sotto shock “Per saperne di più

Principalmente lo stavo facendo a casa o nella stanza d’albergo. Ho fatto sei o sette esercizi che ho fatto, a volte poco prima del calcio d’inizio nel camerino. Non mi importava cosa pensassero gli altri o se loro ridessero.Ma hai visto di nuovo che qualcosa di nuovo, qualcosa di sconosciuto, ha portato a ridere piuttosto che a chi chiede: “Cosa stai facendo lì?”

I calciatori sono abituati a lavorare solo tre ore al giorno. E delle tre ore in cui sono al campo di allenamento sono sul loro cellulare per metà di quello.

Abbiamo tutti i soldi nel mondo ma non ci rendiamo conto di quanto sia importante il corpo. Un giocatore ha in media una carriera professionale di sette anni, 10-15 se tutto va bene. Devi fare tutto il possibile per essere al massimo. Facebook Twitter Pinterest Mertesacker: Weltmeister ohne Talent

Molti giocatori non sanno nemmeno quale sia il massimo – per loro si tratta di divertirsi in campo.Ma c’è di più nell’essere un professionista.

Nel mio nuovo ruolo di manager dell’accademia dell’Arsenal farò tutto il possibile per sfidare la mentalità dei giovani giocatori. Voglio sfidarli in modo che siano pronti ad assumere nuove idee e proteggerli dall’essere feriti, quando si tratta del loro corpo e della loro anima.

Voglio convincerli che devono fare qualcosa per ottenere in cima al mondo e voglio essere un esempio per loro. Per me non c’era davvero un modo, ma in qualche modo ce l’ho fatta comunque, perché ho fatto tutto il possibile per darmi le migliori possibilità di successo. Il talento è ciò che fai della tua situazione.

Previous
Next