Skip to Content

Silenzio, per favore! Il piacere dei soldati ciechi è lo sport delle Olimpiadi dei bambini

Closed
by March 19, 2018 Scommesse

Il goalball è una delle discipline non tradizionali di lei VII. Olimpiadi estive di bambini e giovani a Pilsen. Spettacolo di visione molto attraente, che la maggior parte degli atleti non vedrà mai.

Goalball è un gioco collettivo per ipovedenti, quindi i giocatori si affidano solo al loro udito. Il silenzio nella sala è insolito durante un evento sportivo, ma grazie ad esso, i fan hanno una tensione speciale. Aggiunge drammaticità al gioco.

Tre squadre si fronteggiano e cercano di segnare un goal nell’obiettivo che è costruito attraverso la larghezza del campo. La direzione e il movimento della palla di gomma sono identificati dal suono di un rullo speciale. Per orientarsi meglio, ci sono linee “di plastica” sul mazzo, i giocatori rientrano in porta e colpiscono il bar per scoprire dove si trovano.Le due squadre devono mappare il campo cinque minuti prima della partita. La partita è divisa in due metà di dieci minuti.

Goalball alcuni Pilsen può aver visto per la prima volta nella sua vita, ma la sua storia è lunga. Originariamente è nato come mezzo per diversificare la riabilitazione dei soldati che sono stati accecati dopo la seconda guerra mondiale. Nei palloncini, il posto era un rullo di pisello. Nella Repubblica Ceca, negli ultimi anni, guadagnando popolarità nelle scuole per i non vedenti, ma funziona più ventesima stagione.

“Ho lavorato in una scuola per i non vedenti, che ora sta giocando Goalball, come regista.Quando l’idea è che dovrebbe essere lo sport ai Giochi per disabili, abbiamo cominciato a studiare le regole sono e abbiamo finito bene la prima volta ha vinto “, descrive un breve inizi domestico Goalball attuale allenatore della della provincia di Plzeň Pavel Vošahlík.

Goalbalisty su le Olimpiadi della gioventù hanno ammirato centinaia di persone.La piccola palestra era affollata con i genitori e gli amici dei Rappresentanti, scrutando attraverso il banco di sottomarini e alcuni fan seduto direttamente dietro la porta, era la loro esperienza ancora più intensa

la paura di palle

” e ‘incredibile, un sacco di persone meravigliose, e non ultimo tanti spettacoli meravigliosi “, scaturite proprio sulla terra Mirka Polanská cui figlio Goalball dedicata al di fuori delle Olimpiadi a Pilsen un centro pedagogico speciale.

I giocatori del pallone da calcio sono ammirevoli su come combattono i loro handicap. Al fine di evitare un obiettivo, non esitano a rompere il terreno, anche se hanno dei protettori, a volte possono far male.Quando vogliono passare, colpendo il pavimento ai compagni di squadra sanno dove mandare la palla.

Ancora, ci può essere qualcosa che i combattenti non vedenti paura. “Gioco per circa nove anni, ma a volte in quarta elementare ho iniziato a preoccuparsi davvero di palle, così ho smesso per un anno”, ha detto Jaroslav lasciato Tachov.

Ma ora ascoltando il meritato applauso da parte del pubblico. E una bambina. Poi dice di nuovo: “Silenzio, per favore! Gioco! “Inizia un’altra battaglia” al buio “.

Previous
Next