Skip to Content

L’Argentina è sull’orlo mentre Ante Rebic fa scintille per far passare la Croazia

Closed
by July 31, 2019 Sportingbet

Jorge Sampaoli si prese la testa tra le mani. Lionel Messi fissò il pavimento. Il resto dei giocatori argentini era senza parole, in piedi con le mani sui fianchi e guardando senza meta nello spazio mentre le celebrazioni selvagge della Croazia scoppiavano dappertutto. Luka Modric aveva appena presentato un contendente per l’obiettivo dello Sportingbet showreel del torneo e ha ruotato il coltello nel processo, lasciando l’Argentina, due volte campione del mondo, sull’orlo dell’eliminazione. Quando Ivan Rakitic ne aggiunse un terzo, al 91 ° minuto, l’Argentina era rotta.

Per mettere una serata straordinaria in una sorta di contesto, questa fu la sconfitta più pesante dell’Argentina nella fase a gironi di una Coppa del Mondo da quando perdendo 6-1 contro la Cecoslovacchia nel 1958. È anche la prima volta che non riescono a vincere una delle due partite iniziali in Coppa del Mondo per 44 anni.I giocatori di Sampaoli, in altre parole, stavano creando la storia qui – proprio non il tipo di storia che Messi aveva in mente quando Sportingbet uscì dalla pensione internazionale due anni fa.

Messi non avrebbe mai potuto immaginarlo quando lo fece decisione che l’Argentina sarebbe caduta in un tale disgrazia, incapsulata dalla vista di Willy Caballero, che sabato ha fatto il suo primo inizio competitivo per il suo paese, facendo quel tipo di errore che vivrà con lui per sempre. Ante Rebic è stato il riconoscente destinatario di un terribile passaggio che ha inviato Sampaoli, che deve aver coperto più di iarde di alcuni dei suoi giocatori mentre camminava su e giù per la linea di contatto in un panico cieco, in un crollo.

Cosa seguito ha mostrato quanto sia Sportingbet debole e fragile l’Argentina in questi giorni mentre la Croazia ha portato la partita dalla parte di Sampaoli con facilità allarmante.Modric, spostando la palla in un modo e poi nell’altro, arricciò uno squisito tiro di 25 yard oltre Caballero, prima che Rakitic completasse la rotta toccando il terzo. Facebook Twitter Pinterest Ante Rebic apre acrobaticamente il punteggio con un tiro al volo per la prima volta dopo aver reagito bruscamente a un terribile errore di Willy Caballero. Fotografia: Michael Sohn / AP

Mentre i allegri sostenitori della Croazia hanno celebrato per la prima volta la vista del loro paese vincere partite consecutive di Coppa del Mondo dal 1998 – hanno terminato terzo quell’anno – i fan dell’Argentina si sono seduti in silenzio, asciugandosi le lacrime dagli occhi mentre cercavano di digerire una performance dolorosa che ha spinto Sampaoli a “chiedere perdono”.

Con un punto sul tabellone e una partita finale di gruppo contro la Nigeria a venire, l’Argentina potrebbe si qualificano ancora per gli ultimi 16.Eppure è difficile – quasi impossibile – immaginare come Sampaoli e i suoi giocatori possano eventualmente riprendersi da una simile esperienza di castigo e uno che ha messo in evidenza tutte le preoccupazioni che erano state Sportingbet espresse prima che un pallone fosse stato calciato a questa Coppa del Mondo, non ultimo nella misura malsana da cui l’Argentina dipende da Messi.Ante Rebic

Mi è sembrato strano, quasi a disagio a volte, vedere Messi lottare per emergere dall’ombra di questo gioco, in attesa del passaggio che non è mai arrivato e impotente da piegare la partita a favore dell’Argentina dopo l’errore di Caballero.Sta ancora cercando il suo primo gol in questo torneo e potrebbe non avere un’altra possibilità dopo la partita in Nigeria, anche se Sampaoli lo ha sintetizzato piuttosto sinteticamente quando gli è stato chiesto degli inevitabili confronti con il contributo di Cristiano Ronaldo per il Portogallo. “La realtà della squadra argentina offusca lo splendore di Leo”, ha detto Sampaoli. Jorge Sampaoli dell’Argentina “chiede perdono” con la Coppa del Mondo in equilibrio Leggi di più

Messi è così spesso il capro espiatorio quando l’Argentina perde, ma Sampaoli non lo farà sfuggire alla ricaduta questa volta. La sua decisione di rimanere fedele a Caballero – qualcosa che un giornalista gli aveva detto che 40 milioni di argentini non riuscivano a capire – è fallita gravemente ed è stata anche un’enorme scommessa fare a meno di una difesa a quattro e piazzare invece con tre.Un’enorme scommessa che ha fallito in modo spettacolare.

La Croazia ha scoperto presto la vulnerabilità e ha preso di mira i fianchi, dove così tanto spazio si è aperto dietro i due schienali argentini. Ivan Perisic, Mario Mandzukic e Rebic hanno avuto tutte ottime possibilità di aprire il punteggio prima che Caballero premesse il pulsante di autodistruzione. Solo lui sa perché ha scelto di non puntare in campo quando Gabriel Mercado, correndo verso il proprio obiettivo, gli ha restituito la palla. Invece, Caballero ha provato a restituire la palla a Mercado con un piccolo chip, orribilmente maledetto e dotato Rebic una possibilità che non avrebbe rifiutato. L’ala ha lanciato la palla sulla testa di Caballero e la Croazia stava raggiungendo una delle loro vittorie più famose. World Cup Fiver: iscriviti alla nostra e-mail quotidiana.

Sampaoli ha poi tirato i dadi.Ha sostituito Sergio Agüero con Gonzalo Higuaín, ha portato su Cristian Pavón e introdotto Paulo Dybala, quando è diventato sempre più disperato. Messi, con una rara vista del goal, ha fatto uno sforzo a distanza ravvicinata da Rakitic, il suo compagno di squadra del Barcellona, ​​dopo che Maximiliano Meza era stato negato da Danijel Subasic, il portiere croato, ma non c’era nulla di minaccioso nel gioco argentino.

< p> La Croazia, al contrario, sembrava minacciosa ogni volta che attaccavano e correvano tumulti in ritardo. L’obiettivo di Modric era una bellezza e Rakitic, che ha centrato il tiro con un calcio di punizione, si è infilato nel terzo per mettere Zlatko Dalic e i suoi giocatori nel mondo dei sogni. “Siamo stati eccellenti”, ha detto Dalic. “Ma ora dobbiamo essere calmi, dignitosi e umili”. Riproduci video 0:51 I fan croati reagiscono dopo aver scioccato la vittoria per 3-0 sull’Argentina – videoRatings

Previous
Next